← Home
Chi siamo
Siamo convinti che ogni spostamento, ogni migrazione, ogni cambiamento possa portare arricchimento e confronto. Scapà da ca nasce con l’intento di creare una community di persone che, attraverso le loro parole, diano sostegno, motivazione, spunti e determinazione per intraprendere esperienze di vita all’estero. Il punto di contatto? Il Piemonte, che sia luogo di partenza o di approdo.

Custodi di storie

In anni di migrazioni continue, facilitate dalla semplicità odierna del viaggiare, il Piemonte ha colto il prezioso carico di nuove culture, modi d’uso e stili di vita portato da persone provenienti da ogni continente e ha saputo renderlo proprio affiancandolo alla tradizione. Allo stesso modo i piemontesi emigrati in ogni angolo di mondo in svariati periodi storici hanno arricchito paesi più o meno lontani portando con sé un po’ del grande patrimonio di queste terre.

Con il progetto Scapà da ca la Fondazione Enrico Eandi si pone nel ruolo di custode di storie di emigrati che, con le loro parole e le loro immagini diventano narratori e consiglieri, fornendo un valido aiuto a chi è in procinto di intraprendere i loro stessi passi verso una vita lontana dalle proprie origini.

La Fondazione Enrico Eandi

Enrico Eandi oltre ad essere stato un imprenditore di successo ha dedicato vita, passione e studi alla lingua piemontese e alla cultura locale in senso più ampio, impegno che ha trovato piena realizzazione nell’istituzione di Savej – Fondazione Culturale Piemontese di cui è stato Presidente.

Le attività e l’eredità culturale e valoriale di Savej vengono acquisite dalla Fondazione Enrico Eandi nata nel 2016 a suo nome e memoria, con l’obiettivo di continuare a tutelare, promuovere e valorizzare il patrimonio culturale piemontese.

Il marcato interesse per il patrimonio linguistico locale viene ereditato attraverso il Dizionario Elettronico Piemontese, un progetto vivo e in costante miglioramento e aggiornamento. L'intento è quello di aiutare chi vuole imparare il piemontese o chi già lo conosce e vorrebbe semplicemente perfezionarlo.

Nel 2016 nasce invece Rivista Savej con lo scopo di contribuire alla divulgazione della cultura piemontese. E nasce on line, in formato digitale, su internet, pronta per farsi leggere da uno smartphone o dallo schermo di un computer. Perché la cultura può anche riguardare fatti storici e personaggi persi nel tempo, ma per vivere va comunicata ai contemporanei, con le modalità, gli strumenti e le parole di adesso.

Arricchita da nuovi contenuti con cadenza settimanale, Rivista Savej due volte all'anno diventa cartacea ed esce in edicola con una veste moderna e contemporanea, impreziosita da articoli inediti e illustrazioni d'autore mantenendo lo scopo di raccontare il Piemonte attraverso le sue storie passate, presenti e future.

Scapà da ca è un progetto di della Fondazione Enrico Eandi, fondazione culturale piemontese dedita alla valorizzazione, divulgazione e promozione del patrimonio culturale del Piemonte.